Inestetismi Cutanei

inestetismi-cutanei

Grazie all’uso di apparecchiature laser chirurgici di ultima generazione è possibile risolvere numerosi tipi di inestetismi cutanei con una perfetta guarigione in tempi brevi e senza effetti indesiderati, senza l’uso di anestetico , se non in casi isolati, e senza postumi cicatriziali.
Il laser CO2 utilizzato in chirurgia estetica ha letteralmente soppiantato il bisturi in moltissimi interventi chirurgici con una precisione del decimo di millimetro. Il laser è un sottilissimo raggio di luce ad infrarossi monocromatica che genera

  • precisione nel taglio e nell’asportazione,
    sterilità: la zona chirurgica resta assolutamente decontaminata,
  • riduce il sanguinamento  grazie alla contemporanea chiusura dei piccoli vasi sanguigni,
  • riduce i tempi di guarigione permettendo un rapido ritorno alla vita lavorativa e relazionale.

Recentemente i laser chirurgici CO2 possono essere utilizzati anche in modalità frazionata generando l’asportazione mirata di cilindri di tessuto pari a decimi di millimetro. La dimensione ridotta delle asportazioni non genera processi di cicatrizzazione importanti e visibili, garantendo una rapida guarigione.
Il numero delle sedute per i trattamenti frazionati varia da 2 a 4 con intervalli di 15/20 giorni.

Acne, cicatrici post-acneiche e cicatrici post-varicella il laser CO2 frazionato trova ottima applicazione nei casi di acne acuta, di cicatrici post-acneiche, nelle cicatrici da varicella e in qualsiasi quadro clinico con esiti cicatriziali di varia natura e di piccole dimensioni.

Smagliature o atrofie dermo-epidermiche a strie sono dovute alla rottura delle fibre elastiche della cute. Le zone più colpite sono in genere addome, seno, glutei, cosce e fianchi e si presentano in seguito a cambiamenti importanti del corpo, come gravidanza, adolescenza, perdita di peso. Il laser CO2 frazionato è ideale perché elimina gli strati superficiali dell’epidermide ed induce al contempo la contrazione delle fibre di collagene ed elastiche, rendendo la pelle più tonica, compatta e luminosa. Inoltre il laser consente anche un effetto di ripigmentazione dell’area trattata.

Neo (termine generico) o Nevo (termine medico): sono una proliferazione di melanociti, cellule pigmentate della pelle, che possono essere presenti fin dalla nascita oppure comparire durante la vita.  Si presentano come macule della pelle di aspetto piano o rilevato, di colore omogeneo, a volte sfumato in periferia, variabile dal marrone chiaro al nerastro. L’intervento di asportazione deve essere preso in considerazione solo dopo attento esame dermatoscopico per una attenta valutazione della lesione. Esistono due tipi di intervento di escissione: l’asportazione chirurgica classica e l’asportazione laser. Quest’ultima metodica è più veloce e non richiede anestesia, presenta però il limite di non permettere l’esame istologico delle cellule e pertanto deve essere riservata ai soli casi in cui si è assolutamente certi della natura benigna del neo.

Blefaroplastica (possibilità di attivare il rimando alla pagina di blefaroplastica):  eseguita con il laser chirurgico permette di trattare l’eccesso di cute e grasso palpebrale superiore senza incisione e senza sala operatoria; grazie all’uso del laser che “vaporizza” i tessuti l’intervento è rapido, veloce e sicuro.

  • Verruche
  • Fibromi penduli
  • Cisti sebacee cutanee
  • Xantelasmi

Il costo del trattamento varia in relazione all’estensione dell’area e dell’entità degli inestetismi da trattare. Contattaci per maggiori informazioni e/o un preventivo senza impegno.

Richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Numero di cellulare (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Seleziona il campo di interesse

Il tuo messaggio (richiesto)

captcha