Come ritrovare un sedere tonico: gluteoplastica e non solo

La definizione di sensualità non rimane fedele a sé stessa a lungo, spesso sono i canoni sociali, culturali e sociologici a mutare e a propinare un modello in esatta contrapposizione con quello precedente.

E’ il caso questo dei glutei. Poter sfoggiare con fierezza un sedere alto, sodo e muscoloso è il nuovo trend in fatto di estetica.

A dispetto di quanto si possa pensare, però, l’argomento non riguarda solamente il pubblico femminile, in cui dei glutei ben sodi rappresentano certamente una connotazione di acclarata femminilità, ma anche in quello maschile.

In fondo si tratta di un fenomeno culturale non così imprevisto come potrebbe sembrare, il sedere di Jennifer Lopez, ad esempio, è sempre stato ammirato con un’aura di sacralità per il suo portamento e la capacità di sprigionare una prorompente femminilità a tal punto che la stessa star decise di assicurarlo per una cifra vicina ai 300 milioni di dollari.

Altre attrici e vip rientrano nel medesimo percorso e con sempre maggiore velocità la tematica si è estesa anche agli uomini.

Ovviamente gli scopi e le finalità sono differenti, ma anche il pubblico maschile ha scoperto il potere e perché no la bellezza nel possedere dei glutei tonici e muscolosi.

Una sana alimentazione, un’attività fisica moderata e degli esercizi specifici sono certamente utili per migliorare l’aspetto del sedere, ma spesso è anche questione di geni e non tutte le donne, ad esempio, hanno la fortuna di accumulare grasso proprio in questa parte del corpo.

Cosa fare allora quando dopo maratone e maratone di squat ci si deve inevitabilmente scontrare con una realtà non all’altezza dei sogni?

Ci si può rivolgere alla chirurgia estetica che in questo specifico settore ha fatto e continua a fare dei passi da gigante.

E che i numeri siano in ascesa lo testimoniano anche i report dell’American Society of Plastic Surgeons, secondo cui negli ultimi anni c’è stato un incremento della domanda di impianti per i glutei del 49%, oltre a un aumento delle operazioni di gluteoplastica del 30% e di rimodellamento delle forme del 13%.

Si tratta di numeri considerevoli che fanno sicuramente riflettere e che pongono anche l’attenzione su un altro aspetto, quello della varietà. A gluteoplastica è certamente l’operazione chirurgica estetica più rinomata per il trattamento dell’argomento in questione, ma a oggi sono disponibili anche molte altre soluzioni valide e idonee alle esigenze di ciascuno.

Il ruolo della gluteoplastica

gluteoplastica

La gluteoplastica è sicuramente la soluzione migliore verso la quale optare se si vogliono avere dei risultati apprezzabili sin da subito e per veder realizzati i propri sogni di avere finalmente un sedere sodo e formoso.

Prima di tutto, però, è bene chiarire sin da subito cosa s’intende esattamente per gluteoplastica. Spesso, infatti, questa procedura chirurgica viene facilmente fraintesa con quella del lifting dei glutei che essenzialmente si attua mediante l’individuazione e successiva asportazione di pelle e grasso che verranno impiegati per rimpolpare il fondoschiena.

Cosa succede però quando il grasso a disposizione non è sufficiente oppure la perdita di massa muscolare localizzata è così ampia da non poter essere facilmente rimpiazzata? Si sceglie di effettuare un intervento chirurgico denominato appunto gluteoplastica.

Chi sono i pazienti ideali all’operazione

La gluteoplastica può essere serenamente eseguita sia su uomini sia su donne e su ragazzi e ragazze a patto che abbiano raggiunto la maggiore età.

Ovviamente, essendo la gluteoplastica un intervento puramente estetico e non volto a intervenire su un aspetto della salute d’immediata preoccupazione, la fase iniziale vedrà il chirurgo analizzare attentamente i candidati per esaminare il possesso dei vari requisiti richiesti.

Oltre alla perfetta consapevolezza di ciò che si andrà a effettuare, infatti, sarà necessario vantare una storia clinica priva di qualsivoglia fattore di rischio che possa anche minimamente compromettere l’esito dell’operazione.

A chi è consigliata la gluteoplastica?

Essenzialmente a tutti coloro che godono di una perfetta salute e di un perfetto rapporto peso-forma da un punto di vista strettamente fisico; da quello psicologico e mentale, invece, è essenziale approcciarsi all’operazione con delle idee ben chiare in mente e soprattutto con delle motivazioni che non lascino presagire alcuna tipologia di complesso od ossessione.

Come tutte le operazioni estetiche, anche la gluteoplastica richiede una certa fermezza nei propri propositi e semplicemente il desiderio di regalarsi dei glutei nuovi per piacersi di più ed essere soddisfatti con sé stessi.

I risultati di una gluteoplasatica

gluteoplastica prima e dopo

L’operazione si attua mediante l’inserimento di adeguate protesi che andranno poi a supportare il muscolo, un po’ come quello che avviene durante gli interventi di mastoplastica additiva.

Fondamentale ricordare come nel capo delle protesi si sono compiuti dei passi da gigante, specialmente negli ultimi anni, e oggi tutte indistintamente possono contare su un aspetto del tutto naturale e per niente artificioso.

Anche una volta inserite l’effetto ottenuto sarà di perfetta naturalezza e consentiranno al paziente di guardarsi allo specchio e di vedersi esattamente come voleva essere.

Fondamentale comunque ricordare l’inserimento chirurgico delle protesi di silicone pur essendo considerato come un intervento chirurgico permanente e dal tasso di successo considerevolmente alto, richiede un po’ di tempo prima di poter cominciare a beneficiare effettivamente delle nuove forme.

Secondo l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery, infatti, dai 3 ai 6 mesi sono le tempistiche necessarie affinchè gli effetti di completa naturelazza possano essere sperimentati con piena soddisfazione, si tratta comunque di un dettaglio assolutamente rientrante nella normalità.

I risultati ottenibili in definitiva sono quelli che riguardano un volume dei glutei sicuramente maggiore, una forma più armoniosa e una tonicità senz’altro sorprendente.

Le altre opzioni terapeutiche

L’uomo e la donna che vogliano migliorare il proprio lato B non necessariamente devono ricorrere a un’operazione invasiva come quella prospettata dalla gluteoplastica, a disposizione oggi, infatti, esistono diversi trattamenti terapeutici in grado di determinare risultati ottimali specialmente se l’obiettivo dichiarato non è tanto quello dell’aumento del volume, quanto quello di ricerca una migliore tonicità muscolare e rimodellamento estetico.

La mesoterapia

La mesoterapia è una tecnica sviluppata nel 1952 dal medico francese Michel Pistor e se originariamente era impiegata come metodo per alleviare il dolore dei pazienti e come blando anestetico, negli anni successivi ha conosciuto una forte popolarità fino a diffondersi come uno dei trattamenti estetici più rinomati e utilizzati.

Consiste essenzialmente nell’inoculazione di farmaci specifici, tra cui vitamine, enzimi, ormoni ed estratti vegetali allo scopo di ridurre e/o rimuovere il grasso localizzato, la cellulite, la ritenzione idrica, oltre al rimodellamento del corpo.

Nello specifico, il suo nome deriva dal fatto che il composto viene iniettato tramite aghi particolarmente sottili nella parte intermedia della pelle, ovvero sia il mesoderma.

Sicuramente interessante è notare come nel composto impiegato per questa tecnica non viene seguita un’univoca ricetta composta da un certo quantitativo di un elemento e una determinata percentuale di un’altra, ogni professionista agisce indipendentemente, naturalmente facendo sì che i risultati finali siano sempre ottimali e i desideri del paziente perfettamente realizzati.

La mesoterapia si dimostra particolarmente efficace nell’attivazione del metabolismo e nel drenaggio dei liquidi accessori. Sono tuttora in corso diversi studi sull’efficacia di questo trattamento e a oggi è considerato come la migliore soluzione alternativa non chirurgica alla liposuzione.

Criolipolisi

La criolipolisi è una terapia della medicina estetica conosciuta anche con il nome evocativo di CoolSculpting, cioè rimodellamento mediante il freddo.

Effettivamente, infatti, è proprio l’impiego delle basse temperature che andranno a intervenire sulle cellule adipose congelandole.

Le cellule adipose, a differenza delle altre cellule, sono particolarmente sensibili al freddo, così mentre vengono congelate per poi essere espulse naturalmente dall’organismo, le restanti rimangono perfettamente intatte.

Spesso, almeno inizialmente, il paziente manifesta preoccupazione nell’ascoltare la metodica precisa della procedura, ma si tratta di un trattamento estetico assolutamente sicuro e indolore, si stima che nel mondo ne vengano compiuti oltre 450.000 all’anno.

E’ particolarmente indicata a chiunque voglia tonificare i propri glutei e al contempo eliminare le cellule adipose in eccesso. Viene svolta senza anestesia e presenta un altissimo tasso di soddisfazione finale e uno quasi inesistente di rischio.

Liposuzione e liposcultura

Uno dei trattamenti più noti per l’eliminazione dell’adipe localizzato e senza alcun dubbio la liposuzione.

La procedura da un punto di vista pratico si attua mediante l’inserimento di specifiche cannule che avranno il compito di aspirare letteralmente il grasso in eccesso. I risultati ottenibili mediante questo trattamento sono decisamente ottimi e il grado di soddisfazione dei pazienti è sempre molto alto.

C’è inoltre da considerare che le cannule inserite vengono fatte passare attraverso incisioni del diametro di 2 o 3 millimetri, e quindi al termine del trattamento gli eventuali segni saranno in grado di guarire perfettamente non lasciando alcuna traccia sulla pelle.

In alternativa, si può optare per la liposcultura. Quest’ultima è una procedura che si concentra maggiormente sul rimodellamento delle forme e nel ripristino della tonicità originaria del muscolo in maniera tale che i propri glutei possano apparire sin da subito sodi e muscolosi.

L’importanza del mantenimento

Indipendentemente se si scelga di optare per un’operazione di chirurgia estetica o per un trattamento di medicina estetica per ridisegnare le proprie forme, un aspetto sicuramente essenziale è quello del mantenimento dei risultati raggiunti.

Questo può essere conseguito attenendosi a delle semplicissime regole in grado di prolungare gli effetti derivanti dal lavoro del chirurgo e conseguentemente anche la felicità del paziente.

Le visite di follow-up dovranno essere scrupolosamente seguite in maniera tale che il medico curante abbia modo di valutare i progressi ottenuti e l’andamento della fase di post guarigione.

Oltre a ciò, naturalmente interviene anche la determinazione personale e quindi affidarsi a un regime alimentare adeguato, cercare di mantenere il proprio peso forma, svolgere dell’attività fisica di moderata intensità e applicare sulla zona interessata dei cosmetici dagli alti standard qualitativi, sono tutte variabili che concorreranno alla buona riuscita del mantenimento per un periodo medio-lungo.

Gluteoplastica a Firenze

Se hai la necessità di sottoporti a una gluteoplastica puoi venire presso la clinica estetica Ireos a Firenze.

Presso la nostra clinica potrai usufruire dei seguenti vantaggi per avere glutei sodi:

• Consulto gratuito
• Possibilità di finanziare l’intero importo e pagare a rate
• Visita chirurgica
• Visita anestesiologia
• Esami ematici e clinici pre-intervento
• Intervento in Clinica Day-Surgery
• Controlli post intervento

Ti aspettiamo in clinica