Trattamento cura e rimozione delle cisti della mano e del polso

Le cisti del polso o della mano, chiamate anche gangli, consistono in delle neoformazioni benigne tra le più comuni presenti nel corpo umano.

Queste tipologie di neoformazioni sono innocue nella maggior parte dei casi e non hanno la capacità di trasformarsi in tumori maligni.

Si possono manifestare in vari punti della mano come le dita o il palmo anche se nella maggior parte dei casi si localizzano soprattutto sul dorso del polso in corrispondenza dell’articolazione tra mano e avambraccio.

Questo tipo di cisti sono piene di un liquido fluido e viscoso e possono crescere o diminuire, fino anche a riassorbirsi completamente, in modo molto rapido. Una ciste può anche scomparire per un periodo e ripresentarsi a distanza di tempo con una forma completamente differente.

Quando sono eccessivamente grandi possono provocare dolore e limitazione articolare del polso oltre ad essere esteticamente sgradevoli.

Le cisti gangliari assomigliano a delle bolle molto grandi e crescono sotto ai tessuti tra lo spazio presente tra i tendini e i legamenti e possono arrivare ad affiorare sotto la cute.

Tenendo la mano a riposo la dimensione della ciste tende a ridursi spontaneamente.

Cause delle cisti

Ancora non è stato individuata una vera e propria causa che dia origini alle cisti del polso.

È stato riscontrato che sono più frequenti nel genere femminile e in soggetti di età compresa tra i 15 e i 40 anni.

Si manifestano in percentuale maggiore anche in soggetti sportivi e persone che svolgono attività manuale pesante.

Le cisti mucose, ovvero le cisti che si manifestano nelle articolazioni delle dita, sono spesso associate ad artrosi ed artrite e colpiscono soprattutto donne di età compresa tra i 40 e gli 80 anni.

Sintomi

Le cisti sono ben visibili ad occhio nudo o si possono sentire semplicemente palpeggiando la zona dove si percepisce fastidio.

Nella maggior parte dei casi si viene a formare un nodulo di consistenza dura ed elastica ben visibile sotto pelle.

Normalmente le cisti sono indolori e asintomatiche ma può capitare che vadano a comprimere dei nervi o delle strutture tendinee dando origine a una sensazione di disagio, formicolio e dolore nel paziente con una conseguente perdita di forza nella mano.

Diagnosi

Per effettuare una diagnosi è opportuno rivolgersi a una clinica con la presenza di un ortopedico o un chirurgo specializzato.

La struttura esegue una radiografia per escludere altre condizioni patologiche come il tumore dell’osso o l’artrosi e una risonanza magnetica o ecografia per leggere lo stato dei tessuti molli e capire le caratteristiche della cisti.

Trattamento di cura per le cisti

Il trattamento delle cisti può essere di tipo medico oppure chirurgico:

Trattamento non chirurgico

L’immobilizzazione del polso e un prolungato riposo può far riassorbire la ciste.

In questo caso verrà applicato un tutore per circa 30 giorni. Nel caso in cui il ganglio si ingrossi velocemente l’ortopedico potrà decidere di effettuare un aspirazione del liquido della cisti per ridurne la dimensione.

È importante sapere che l’aspirazione non rimuove la formazione cistica poiché non viene chiusa la guiana articolare o tendina, quindi la cisti potrebbe formarsi nuovamente.

Trattamento Chirurgico

Per rimuovere completamente una cisti si ricorre a un intervento di chirurgia (detto exeresi o escissione) che consente di asportare direttamente la cisti.

Si ricorre a questo tipo di intervento in caso sia presente una sintomatologia dolorosa e quando si hanno delle limitazioni della mobilità del polso, della mano o formicolio legato alla compressione dei nervi circostanti.

Durante l’intervento viene effettuata l’incisione della pelle; la cisti viene isolata ed enucleata, dopodiché il chirurgo procede alla chiusura del piccolo accesso chirurgico.

L’intervento viene effettuato in anestesia locale in regime di Day Hospital e ha una durata di poche ore.

Post Operatorio

Verrà effettuata una medicazione con una fasciatura compressiva la quale verrà rimossa dopo circa 7 giorni.

Dopo 15 giorni saranno rimossi i punti di sutura.

Il paziente potrà tornare alle normali attività quotidiane dopo un periodo di 4/6 settimane.

I nostri trattamenti di chirugia plastica!

Trattamento Tunnel Carpale a Firenze

Tunnel Carpale

Cura dito a scatto a Firenze

Dito a scatto

Cura artrosi della mano a Firenze

Artrosi della mano

Cura Morbo di Dupuytren a Firenze

Morbo di Dupuytren

Trattamento compressione del nervo ulnare a Firenze

Compressione del nervo ulnare

Rimozione cisti mano e polso a Firenze

Cisti della mano e del Polso

Prenota un trattamento

Entra