Mastoplastica additiva: Aumento del seno

Cos’è la mastoplastica

La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia plastica che consente di aumentare le dimensioni del seno attraverso l’inserimento di protesi realizzate in gel di silicone biocompatibili di ultima generazione.

A chi si rivolge

La mastoplastica Additiva è un tipo di intervento che si rivolge a quelle donne che presentano un seno troppo piccolo, “svuotato” dopo una gravidanza o un lungo periodo di allattamento o che presentano un seno troppo piccolo relazionato alla loro corporatura.

Attraverso questo tipo di intervento è inoltre possibile correggere problematiche quali ad esempio l’asimmetria mammaria cioè lo scompenso dovuto ad un irregolare sviluppo di un seno rispetto all’altro, è possibile effettuare una correzione volumetrica o di forma dei seni dovuta alla perdita di tonicità causata da repentini dimagrimenti ed è possibile correggere il rilassamento del seno dovuto all’avanzare dell’età.

 

Durata del trattamento

Circa 2 ore

Post trattamento

Nelle 48 ore successive all’intervento la paziente dovrà rimanere a riposo. Dopo la prima settimana il paziente potrà potrete riprendere le attività quotidiane evitando attività faticose. A tre settimane dell’intervento sarà possibile riprendere completamente le proprie attività.

Risultati di una mastoplastica additiva

Un seno proporzionato e tonico è il risultato della mastoplastica additiva. Grazie a questo tipo di intervento è possibile riproporzionare il corpo e donare un aspetto estetico prosperoso.

Perchè scegliere la clinica ireos

  • La clinica ireos esegue interventi di Mastoplastica additiva a Firenze
  • In Clinica abbiamo selezionato per te solo Chirurghi Plastici di comprovata esperienza, al tuo servizio h24 prima, dopo e durante l’intervento, perché la tua sicurezza è per noi la prima priorità
  • Struttura completamente attrezzata per Day Surgery e Degenza; siamo preparati per qualunque tipo di evenienza
  • Centro Multi Sala Operatoria: abbiamo la sala operatoria per qualunque tipo di intervento, dal più semplice al più complesso fino a Sale di Livello ISO 5
  • Controllo qualità: ogni particolare viene gestito e preparato minuziosamente senza lasciare nulla al caso perché la sicurezza non è mai troppa! Ferri chirurgici sterili e di qualità con sistema digitalizzato di controllo sterilizzazione e tracciamento, protesi garantite a vita di ultima generazione di alta qualità, personale costantemente aggiornato e preparato per tutte le evenienze..queste sono solo alcuni degli ingredienti del nostro successo.
  • Assistenza h24: il fatto di avere costantemente il tuo medico sempre accanto a te dovrebbe essere una sicurezza ed è proprio per questo che noi della Clinica Ireos siamo sempre a disposizione, perché il trattamento non si conclude con l’uscita dalla Clinica
  • Prezzi competitivi: lavoriamo al meglio e cerchiamo sempre di offrire un ottimo risultato a prezzi accessibili. Come ci riusciamo? Grazie alla nostra passione, alla nostra esperienza e alla dedizione dei nostri chirurghi.

 

Risultato Mastoplastica Additiva

Prima della Mastoplastica AdditivaRisultato Mastoplastica Additiva dopo l'intervento

Come avviene un intervento di Mastoplastica Additiva

L’intervento di Mastoplastica Additiva ha una durata media di 60-90 minuti, tutto l’intervento viene effettuato in sala operatoria e consiste nell’andare a posizionare delle protesi in gel di silicone di nuova generazione all’interno del seno.
In base al tipo di effetto desiderato dalla paziente che viene concordato con il chirurgo durante le visite preliminari è possibile posizionare le protesi attraverso tre differenti tecniche, al fine di ottenere risultati diversi:

TECNICA DUAL PLANE: (posizionamento della protesi al seno in zona mista, parzialmente retro- muscolare) : grazie a questa tecnica la protesi viene inserita solo parzialmente in sede retromuscolare; il risultato che si ottiene (utilizzando questa tecnica) è l’ottenimento d un décolleté estremamente naturale e al tempo stesso si riesce a valorizzare anche la parte inferiore del seno che riesce ad esprimere una forma tondeggiante marcata evidenziando la tipica forma a goccia della mammella.

TECNICA RETROMUSCOLARE: utilizzando questa tecnica la protesi viene inserita in sede retromuscolare dietro al muscolo grande pettorale; grazie a questa tecnica il seno trattato assume un aspetto estremamente naturale, in quanto si ottiene un’aumento delle dimensioni del seno “nascondendo” però i margini della protesi; in tal modo diventa praticamente invisibile. In genere questo tipo di approccio chirurgico è da preferirsi quando il tessuto sottocutaneo della zona mammaria è particolarmente sottile e l’inserimento di una protesi nel sottocute (approccio retroghiandolare) renderebbe l’aspetto del seno artificioso.

TECNICA SOTTOGHIANDOLARE: con questa tecnica il chirurgo posiziona la protesi in zona retroghiandolare, grazie a questo approccio chirurgico è possibile esaltare il volume e la forma della protesi che viene inserita e si ottiene un’aspetto del seno più prominente e marcato. E’ questa una tecnica che però può essere utilizzata solo quando vi è un tessuto sottocutaneo spesso e abbondante in modo da garantire comunque un aspetto del seno sempre naturale.

Ultimamente è sempre crescente la richiesta di realizzare un seno abbondante ma dall’aspetto sempre naturale, per realizzare ciò i chirurghi della Clinica Ireos utilizzano un protocollo chirurgico chiamato Hybrid che consente di unire i vantaggi di delle tecniche chirurgiche sopracitate ad un lipofilling mammario. Cosi facendo, l’aspetto del seno realizzato è estremamente naturale e non risulta mai artificioso.

Costo di una mastoplastica additiva

Il costo di un mastoplastica additiva nella Clinica Ireos è di 5000€, questo prezzo è all-inclusive e comprende:

• Consulto gratuito
• Possibilità di finanziare l’intero importo e pagare a rate
• Visita chirurgica
• Visita anestesiologia
• Esami ematici pre-intervento
• Intervento in Clinica Day-Surgery
• Protesi Garantite a Vita
• Controlli post intervento

Approfondimenti sull’intervento: le incisioni nella Mastoplastica additiva

In linea generale le incisioni che vengono effettuate durante un intervento di mastoplastica sono talmente piccole (in genere non superano i 4 centimetri) in modo da eliminare la possibilità che in seguito all’intervento rimangano cicatrici evidenti sul seno trattato.
In genere le incisioni possono essere localizzate:

• Solco sottomammario
• Bordo inferiore dell’areola (incisione periareolare)
• Cavo ascellare

Accesso dal solco sottomammario: questa tecnica è sicuramente la più utilizzata e conosciuta, prevede un’incisione che viene effettuata nella zona del solco sottomammario in mondo che la piccola incisione realizzata per inserire la protesi sia nascosta dalla zona inferiore e meno visibile sul seno.

Questa tecnica ha un grande vantaggio: prevede un massimo rispetto del tessuto ghiandolare (importante quindi nei casi in cui la donna non abbia ancora avuto figli in modo da preservare al meglio la zona ghiandolare del seno), inoltre questa tipologia di accesso è l’unica che si può utilizzare quando viene scelto un tipo di approccio chirurgico dual-plane.

Accesso periareolare: questa tecnica prevede che l’incisione per l’inserimento della protesi venga effettuata a livello del bordo inferiore dell’areola, questa tecnica è la più indicata quando si desidera effettuare un intervento minivasivo che non lascia alcuna cicatrice visibile a livello del seno, il quale acquista un aspetto naturale senza che a fine trattamento sia visibile alcun esito cicatriziale legata alla chirurgia.

Accesso dal Cavo Ascellare: questa tecnica prevede che l’incisione per il posizionamento delle protesi venga effettuata a livello del cavo ascellare, grazie alle moderne tecniche endoscopiche questo metodo è sovrapponibile come risultato estetico alla tecnica con accesso periareolare in quanto non lascia alcuna cicatrice sul seno.

MASTOPLASTICA ADDITIVA E ALLATTAMENTO

I moderni approcci mini-invasivi per la mastoplastica additiva permettono di effettuare questo tipo di intervento anche a donne che ancora non hanno avuto figli in quanto la procedura non altera in alcun modo la possibilità per la futura neo-mamma di allattare al seno.
L’approccio chirurgico che in genere è da preferire è sicuramente quello sottomammario in quanto è senza ombra di dubbio quello che rispetta maggiormente il tessuto ghiandolare. In caso di donne in stato di allattamento è invece importante attendere un periodo di almeno 6 mesi una volta terminato questo periodo così da poter trattare il seno dopo che quest’ultimo si è assestato e stabilizzato.

I nostri trattamenti di chirugia plastica!

addominoplastica a Firenze

Addominoplastica

liposuzione a Firenze

Liposuzione

mastoplastica additiva a Firenze

Mastoplastica additiva

mastoplastica riduttiva a Firenze

Mastoplastica riduttiva

mastopessi a Firenze

Mastopessi

blefaroplastica a Firenze

Blefaroplastica

lifting viso Firenze

Lifting viso

otoplastica a Firenze

Otoplastica

rinoplastica a Firenze

Rinoplastica

Prenota un trattamento

Entra