Liposcultura: Un Fisico Scolpito e Tonico alla Perfezione

La liposcultura o lipoaspirazione è un intervento di chirurgia estetica di ultima generazione che consente di rimodellare il corpo tramite l’asportazione localizzata di grasso e cellule adipose.

Questa tecnica innovativa permette di scolpire parti del corpo in modo meno invasivo e traumatico rispetto ad interventi similari, come ad esempio, la liposuzione.

La liposcultura fa dimagrire ma non può essere considerata come un’alternativa alla dieta e all’esercizio fisico.

Infatti i chirurghi esperti consigliano, in caso di sovrappeso o obesità, di sottoporsi all’intervento di liposcultura solo dopo aver raggiunto il peso ideale attraverso la dieta e l’esercizio fisico.

Per questo motivo, la liposcultura non può essere considerata come un metodo facile per dimagrire, ma deve essere usata per rimuovere le adiposità localizzate che non si riescono a eliminare tramite l’attività fisica e una dieta ipocalorica.

Cos’è la Liposcultura

Come abbiamo accennato, la liposcultura è un intervento di chirurgia estetica che ha l’obiettivo di rimuovere il grasso localizzato in determinate aree del corpo.

Nella liposcultura le cellule adipose vengono aspirate tramite delle cannule che hanno un diametro molto inferiore di quelle usate nella liposuzione, circa 4 mm.

L’intervento di liposcultura si può considerare come una evoluzione dell’intervento di liposuzione, in quanto, mentre nella liposuzione si utilizzano cannule del diametro di 5-10 mm, nella liposcultura le cannule per asportare il grasso localizzato hanno un diametro di circa 2-4 mm.

Un diametro inferiore consente di effettuare l’intervento in modo meno traumatico oltre al fatto che le cicatrici risultano molto più piccole rispetto alla liposuzione.

Un grande vantaggio della liposcultura consiste nel risultato nettamente più preciso, infatti questo tipo di intervento consente al chirurgo di effettuare un rimodellamento del corpo preciso e armonico, evitando la formazione di irregolarità o depressioni cutanee nelle zone trattate.

In quali parti del corpo si può fare la liposcultura

La liposcultura si può fare in varie parti del corpo tra cui: pancia e addome, fianchi, glutei, cosce, braccia, polpacci, caviglie, ginocchia, collo e perfino nelle guance.

A seconda di quanto è grande l’area su cui fare la liposuzione il chirurgo deciderà se effettuare l’intervento in anestesia locale (con o senza sedazione cosciente), oppure in anestesia generale.

Dove fare la liposcultura e come scegliere la clinica giusta

Per eseguire l’intervento chirurgico di liposcultura è importante rivolgersi a chirurghi estetici specializzati ed effettuare l’operazione presso delle cliniche estetiche idonee ed attrezzate per ogni eventualità.

Per scegliere la clinica e il chirurgo giusti è importante verificare che nella struttura siano utilizzati macchinari all’avanguardia e che vengano rispettati tutti i protocolli sanitari di sicurezza.

Inoltre, durante la prima visita con il chirurgo, è bene informarsi sulla sua esperienza, prendendo visione del suo curriculum vitae e guardando attentamente i prima e dopo degli interventi realizzati.

Infine è importante andare a leggere le recensioni che altri pazienti potrebbero aver lasciato dopo aver effettuato l’intervento.

Se vuoi effettuare un intervento di liposcultura contattaci.

Fasi prima dell’intervento

Prima di sottoporsi all’intervento di liposcultura è necessario effettuare una visita specialistica con il chirurgo.

Durante la visita il medico si occuperà di effettuare tutti gli esami clinici necessari per potersi sottoporre a un’operazione di questo tipo, come ad esempio, esami del sangue, raggi X, elettrocardiogramma ecc.

Il chirurgo valuterà lo stato di salute generale del paziente in modo da controllare che non vi siano possibili controindicazioni o patologie che potrebbero portare a complicazioni durante l’intervento, come ad esempio: problemi di coagulazione del sangue, problemi cardiovascolari, diabete e patologie analoghe.

La visita permetterà al chirurgo di individuare, assieme al paziente, le aree da trattare con la liposcultura e di capire lo stato di elasticità della pelle.

Lo stato di elasticità della pelle è un fattore molto importante in interventi come la liposcultura, la lipoaspirazione e la liposuzione.

Una pelle poco elastica potrebbe non adattarsi ai nuovi ridotti volumi del corpo dopo aver rimosso le cellule adipose con l’intervento.

Il paziente potrebbe ritrovarsi con delle sacche vuote di pelle cadente che non si riassorbono, portando a un nuovo disagio o alla necessità di un ulteriore intervento per la rimozione della cute in eccesso.

Ad esempio, effettuando una liposcultura dell’addome su un paziente in grave sovrappeso, potrebbe rendersi necessario abbinare un intervento di addominoplastica.

Come prepararsi all’intervento

Prima di sottoporsi alla liposcultura è consigliabile cercare di raggiungere il peso ideale, tramite la dieta e l’esercizio fisico, e successivamente ricorrere all’intervento per rimuovere le cellule adipose resistenti.

I consigli che diamo ai nostri pazienti per prepararsi a un intervento di liposcultura sono:

  • Tenere un regime alimentare ipocalorico per raggiungere il peso corporeo ideale. In questo modo l’intervento servirà solo a rimuovere l’adipe persistente alla dieta e all’attività fisica;
  • Limitare il consumo di alcolici.
  • Smettere di fumare;
  • Le donne devono interrompere l’assunzione di contraccettivi orali almeno un mese prima di sottoporsi all’intervento;
  • Fare un consulto con il medico prima di assumere qualsiasi tipologia di farmaco;

Come si svolge l ‘intervento di liposcultura

A seconda della grandezza dell’area del corpo da trattare l’intervento di liposcultura può essere effettuato in anestesia locale o generale.

Quando l’area da trattare è piccola la liposcultura viene effettuata in anestesia locale e il paziente viene ricoverato in regime di day hospital; mentre, nel caso le aree da trattare siano vaste, l’intervento verrà effettuato in anestesia generale e il paziente dovrà pernottare in clinica almeno una notte.

Quanto dura l’intervento

La durata dell’intervento varia a seconda della grandezza dell’area da trattare. Mediamente un intervento di liposcultura dura dai 20 minuti alle due ore.

Le fasi dell’intervento

  1. Il paziente viene preparato e sottoposto ad anestesia;
  2. Il chirurgo effettua delle piccolissime incisioni (circa 2-4mm) in prossimità dei solchi della pelle, attraverso le quali verrà aspirato il grasso;
  3. Viene iniettato una miscela anestetica, composta da una soluzione fisiologica di anestetico e vasocostrittore, necessaria per limitare la perdita di sangue durante l’aspirazione delle cellule adipose;
  4. Il chirurgo inserisce delle cannule all’interno delle incisioni. Le cannule sono collegate a una siringa o a una pompa che consente al chirurgo di aspirare tutte l’adipe presente.

Post intervento

Dopo l’intervento di liposcultura il paziente dovrà portare una guaina di contenimento per circa 3 settimane.

La guaina agevola la guarigione e aiuta il corpo a mantenere la forma rimodellata data dal chirurgo estetico.

Verranno prescritti dei farmaci antidolorifici e antinfiammatori per tenere sotto controllo il possibile dolore post-operatorio.

L’intervento di liposcultura è un intervento poco invasivo e i tempo di recupero sono piuttosto brevi rispetto ad altri interventi.

Il paziente potrà tornare alle proprie attività quotidiane già dopo 2 -3 giorni e potrà riprendere l’attività fisica e le attività più intense dopo circa 2 – 3 settimane.

Dopo l’intervento è necessario evitare l’esposizione solare per almeno 30 giorni.

Differenza tra liposcultura e liposuzione

I due interventi sono tecnicamente e operativamente simili.

La principale differenza tra la liposcultura e la liposuzione sono lo spessore delle cannule impiegate per l’aspirazione del grasso.

Infatti mentre nella liposcultura si utilizzano cannule di circa 2-4 mm di diametro nella liposuzione lo spessore è di circa 5 -10 mm.

Tutto ciò comporta che nella liposuzione le incisioni praticate dal chirurgo saranno più grandi e le cicatrici più visibili.

Solitamente la liposcultura è utilizzata per trattare aree del corpo più piccole, mentre si ricorre alla liposuzione per aspirare grandi quantità di grasso su aree molto estese come le maniglie dell’amore, braccia, pancia, cosce e fianchi.

La liposuzione viene fatta sempre in anestesia generale e se fatta male può comportare la comparsa di avvallamenti e irregolarità eccessive sulla zona trattata.

Inoltre comporta anche tempi di recupero più lunghi.

Possiamo dire che la liposcultura sia un evoluzione della liposuzione che consente risultati più precisi e migliori.

Grazie alla liposcultura il chirurgo diventa un artista che può rimuovere la giusta quantità di tessuto adiposo nella zona interessata e scolpire alla perfezione il corpo senza lasciare avvallamenti.

Infatti il termine liposcultura significa “scolpire il grasso”, non solo rimuoverlo.

Se vuoi sottoporti a un intervento di liposcultura puoi affidarti all’esperienza e professionalità dei chirurghi ireos.

Prenota la tua visita gratuita.

Rischi e Complicazioni

L’intervento di liposcultura, come tutti gli interventi di chirurgia, possono avere delle complicazioni, soprattutto se vengono eseguiti da personale e chirurghi non specializzati.

  • Dolore. Dopo aver subito un intervento chirurgico dolore e fastidio possono presentarsi soprattutto nell’area trattata e nelle zone adiacenti. Per tenere sotto controllo il dolore il medico potrà prescrivere degli antidolorifici.
  • Infezioni. Le infezioni possono manifestarsi dopo un intervento di chirurgia, in questi casi si ricorre a una terapia antibiotica per curare l’infezione. Per limitare la possibile comparsa di infezioni si consiglia di effettuare l’intervento presso strutture all’avanguardia, che rispettino i più rigidi protocolli sanitari.
  • Cicatrici. La liposuzione lascia delle cicatrici veramente piccole (circa 3 mm) in prossimità delle incisioni necessarie per inserire le cannule per l’aspirazione dell’adipe. Molto spesso queste incisioni vengono effettuate in corrispondenza delle naturali pieghe della pelle, perciò sono quasi invisibili.
  • Lividi ed ecchimosi. Dopo un intervento è molto probabile la comparsa di gonfiori e edemi che si assorbiranno nell’arco di due settimane.

Per limitare al massimo la comparsa di complicazioni si consiglia di seguire alla lettera i consigli che il chirurgo vi darà per il post-invervento.

Risultati

I risultati che si possono ottenere con la liposcultura sono estremamente soddisfacenti nella maggior parte dei casi.

La liposcultura consente di avere un fisico più magro, scolpito, rifinito e in generale più tonico.

I risultati definitivi sono apprezzabili dopo circa un mese dall’intervento, il tempo necessario per il corpo a adattarsi alla nuova forma che il chirurgo è riuscito a plasmare.

Inoltre due o tre settimane saranno necessarie come tempo di guarigione, per far assorbire al corso eventuali gonfiori o ecchimosi dovute all’intervento di liposcultura.

Dopo aver ottenuto il fisico sempre desiderato è importante che i pazienti si dedichino alla cura del proprio corpo, mantenendo uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e facendo attività fisica regolarmente.

Solo in questo modo, i risultati ottenuti potranno essere permanenti.

Infatti la liposcultura, come abbiamo accennato, non è un’alternativa per dimagrire in modo facile e veloce.

Se il paziente, dopo aver fatto l’intervento, magia eccessivamente e assume uno stile di vita sedentario tornerà ad ingrassare e ad avere gli stessi volumi di prima o peggio.

Liposcultura prima e dopo

liposcultura prima e dopo

Interventi Associati alla liposcultura

Come abbiamo anticipato la liposcultura può essere eseguita da sola oppure, se le circostanze lo richiedono,assieme ad altri interventi.

L’intervento può essere fatto in associazione con altri interventi come il lifting, la mastoplastica additiva o riduttiva, ecc.

Liposcultura e addominoplastica

Quando il volume di grasso addominale è tanto, si può ricorrere alla liposcultura o alla liposuzione, ma se la pelle non è sufficientemente elastica il paziente potrebbe ritrovarsi con una sacca vuota e cadente.

In questi casi si può associare la liposcultura all’intervento di addominoplastica, al fine di rimuovere la cute in eccesso.

Liposcultura e lipofilling

Capita spesso di eseguire la liposcultura assieme al lipofilling, ovvero un intervento di chirurgia estetica che consente di utilizzare le cellule adipose aspirate per riempire delle depressioni cutanee o per definire zone del corpo che risultano svuotate (ad esempio, glutei, seno, volto, zigomi, collo, ecc.)

Liposcultura Firenze

Se hai necessità di effettuare una liposcultura e stai cercando una struttura all’avanguardia dove operino solo chirurghi con comprovata esperienza, puoi rivolgerti alla Clinica Ireos di Firenze.

Presso la nostra struttura troverai chirurghi esperti in liposcultura, un’equipe medica altamente specializzata e strumentazioni e tecniche di ultima generazione.

Contattaci per fissare una visita gratuita.